• Grave problema di sicurezza sul Google Play: individuate tantissime app che generano pubblicità nascoste e avvisi di sicurezza fasulli

    Grave problema di sicurezza sul Google Play: individuate 35 app che generano pubblicità nascoste.


    La ESET, una delle più importanti aziende produttrici di software per la sicurezza digitale dell'Unione europea, ha recentemente comunicato di aver individuato sul Google Play Store ben 35 applicazioni che si presentano come programmi di sicurezza ma che in realtà, nascondono annunci indesiderati e avvisi di sicurezza fasulli e fraudolenti

    Il fatto più grave è che queste applicazioni sono riuscite per anni a non farsi rilevare dai normali sistemi di sicurezza di Google; basti pensare che alcune di essere contano addirittura oltre 6 milioni di installazioni totali. Tuttavia, è anche verosimile che non tutte siano installazioni reali, nel senso che le aziende potrebbero aver benissimo utilizzato dei bot e successivamente pubblicato recensioni positive fasulle.



    Comunque sia, dopo tale dichiarazione di ESET, Google è corsa immediatamente ai ripari provvedendo e rimuovere le applicazioni incriminate dal Play Store. Le applicazioni in questione; oltre a infastidire le vittime con pubblicità aggressiva, continuavano a proporre loro programmi come software di sicurezza, andando invece a rilevare le app legittime come dannose, creando gravi effetti collaterali negativi . Inoltre, riuscivano a creare un falso senso di sicurezza nelle vittime, che potrebbe esporle a rischi reali derivanti da programmi dannosi.

    In conclusione, i programmi di sicurezza installati su un telefono Android son sicuramente una buona cosa. Tuttavia, non tutte le applicazioni con la diciture  “sicurezza” o “antivirus” nel proprio nome proteggono effettivamente il dispositivo. Quindi Invece di affidarsi ad applicazioni con nomi e icone appariscenti o promesse stravaganti e non confermate, è meglio cercare una soluzione di sicurezza affidabile. 
    Per ulteriori informazioni, foto, tipo di app, è possibile visitare il blog di ESET Italia.


    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog