• Navigare sul Web alla massima velocità; testare i più importanti Server DNS e impostare i più veloci sul router ADSL.

    Come navigare sul Web alla massima velocità; testare i più importanti Server DNS e impostare i più veloci sul router ADSL.

    Guida dedicata a chi; Vuole aprire rapidamente i siti web e desidera ottimizzare la navigazione Internet

    Quando navighiamo in Rete e digitiamo nel browser l'URL di un sito (ad esempio www.google.it ), il PC per collegarsi ad esso deve recuperare l'indirizzo IP associato al nome che abbiamo scritto. 
    L'IP è un numero costituito da quattro terzine di numeri che vanno da 0 a 255 e separate da un punto (nel caso di Google 208.69.34.231) e individua in modo univoco un computer connesso ad Internet. Per ottenere questa informazione il PC effettua una richiesta a dei server chiamati DNS (Domain Name System) in grado di "risolvere", ossia di tradurre il nome di un sito nell'IP del computer remoto su cui si trova la pagina da visitare. 
    In pratica, i DNS sono dei database distribuiti, ossia dei grandi elenchi che catalogano tutti i siti della Rete associando ad ogni nome, detto "nome di dominio", un indirizzo IP. Una volta ricevuto l'IP da contattare, il browser può collegarsi al sito Web e caricare la pagina richiesta.
    Ogni consultazione dei server DNS introduce però un ritardo all'apertura dei siti, tanto più grande quanto più essi sono lenti a fornire al PC richiedente l'IP associato al nome. Generalmente ogni provider fornisce ai propri utenti dei server DNS che, essendo raggiungibili passando attraverso un numero esiguo di computer, garantiscono il minore ritardo possibile. Oltre ai DNS dei provider, comunque, ne esistono in Rete altri pubblici come OpenDNS che sono liberamente utilizzabili dagli utenti. 


    1. Sul PC oppure sul router i DNS da impostare sono due, uno detto "primario" ed uno "secondario" (per sapere quali stiamo usando andiamo in Start/Esegui, digitiamo cmd e diamo Invio; al promt dei comandi digitiamo poi ipconfig /all, diamo Invio e leggiamo gli IP accanto alla voce Server DNS). 
    2. Succede però che se DNS che stiamo usando sono lenti perché sovraccarichi di richieste, il browser sembra sempre sul punto di bloccarsi e i siti si aprono dopo diversi secondi che ne abbiamo digitato l'indirizzo. Il rischio talvolta è quello di trovarsi con una connessione a banda larga che in quanto a navigazione Web ricorda molto una obsoleta 56k. 
    3. La cosa migliore da fare allora è impostare sul router o sul nostro PC una coppia di DNS che ci garantiscano buone prestazioni. Per fare ciò possiamo usare un tool come Namebench, che testa le prestazioni dei più diffusi DNS sottoponendoli ad un grande numero di richieste. 
    4. Al termine il programma genera un report HTML in cui, oltre alle varie statistiche, segnala i server DNS più veloci per la nostra ADSL. Potremo così dire addio alle lunghe attese e navigare con il vento in poppa a tutta velocità.

    Per scaricare il tool gratuito Namebench 
    clicca questo indirizzo: http://www.grc.com/dns/benchmark.htm


    Guida; come testare i più importanti server DNS e come impostare i più veloci sul router ADSL.

    A seguito dell'articolo pubblicato sopra
    vi descriverò in questa guida come testare i più importanti server sfruttando il tool gratuito Namebench, per chi desidera ottimizzare al massimo la navigazione Internet.
    • Dopo aver scaricato il tool Namebench dal Web, fare doppio clic sul file namebench-1.0.5.exe e premiamo Extract. Una volta aperto il programma, in Nameservers troviamo i DNS impostati sul PC. 
    • Clicchiamo adesso sul tasto sotto Benchmark Data Souce e scegliamo Alexa Top Global Domains (10000) per testare i DNS con i primi 10.000 siti della classifica Alexa
    • Quindi avviamo il test con un clic sul pulsante Start Benchmark. Il test durerà circa 10 minuti e al termine si aprirà il browser con la pagina dei risultati. Prendiamo quindi nota degli indirizzi IP dei server DNS vincitori del test riportati in alto a destra accanto alle voci Primary Server e Secondary Server.
    • Digitiamo nel browser l'indirizzo del router (http://192.168.1.254) e, se richiesti, username e password. Clicchiamo poi su WAN: dove in Profile Port scegliamo ADSL, mentre in Obtain DNS automatically deselezioniamo Enable e in Primary DNS/Secondary DNS digitiamo gli IP dei DNS migliori del test. Premiamo Apply, subito dopo Save Config e infine OK.
    VUOI ANDARE IN RETE CON I DNS DI GOOGLE?

    Tra i tanti DNS pubblici disponibili in Rete hanno fatto recentemente il loro ingresso quelli di Google. Infatti il grande motore di ricerca, sempre alla conquista di nuove aree del Web, ha realizzato un servizio DNS pubblico che promette una navigazione veloce e sicura. Una mossa che ha insospettito molti che temono che con questo nuovo servizio Google possa raccogliere quantità sempre maggiori di dati personali degli utenti (come avevo già parlato in questo articolo " Internet, manteniamo l'anonimato ").

    • Il tool Namebench effettua il test di carico anche con i server DNS di Google (gli indirizzi IP sono 8.8.8.8 per DNS primario e 8.8.4.4 per quello secondario), per cui possiamo verificarne le prestazioni e impostarli nella nostra configurazione Internet.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog