• Breaking News

    24 aprile 2017

    Firefox; ripristinare il browser lento o malfunzionante senza perdere i dati personali.

    Ripristinare Firefox senza perdere nessuno dei dati personali.

    Ripristinare Firefox senza perdere nessuno dei dati personali.
    Tutti i browser dopo un certo periodo di utilizzo, possono iniziare ad avere rallentamenti o malfunzionamenti di vario genere. 
    Nella maggior parte dei casi la colpa è da imputare ad un'impostazione sbagliata o un componente aggiuntivo che ha smesso di funzionare correttamente.

    Naturalmente ripristinare completamente il browser sarebbe la soluzione perfetta per riportare il tutto ad corretto funzionamento, ma tale procedura equivarrebbe a perdere anche tutti i dati e le impostazioni personali, recuperabili soltanto se sincronizzati con il cloud.

    LEGGI ANCHE

    Sempre connesso, sempre gratis! Hotspots Wi-Fi Italia; il miglior motore di ricerca di hotspots Wi-Fi Italiani.


    Mozilla ha ottimizzato una procedura tanto semplice quanto efficace per effettuare il ripristino “funzionale” del browser senza perdere i dati personali: a partire da Firefox 35 è infatti possibile effettuare un ripristino parziale del browser, eliminando determinati componenti che potrebbero alterarne la velocità o il funzionamento, semplicemente recandosi sulla pagina di download del browser e premendo un tasto; vediamo come
    Ripristinare Firefox usando il sito web (la procedura, al momento, è valida solo per Windows).
    Colleghiamoci con il browser alla pagina di download di Firefox (link sotto) e selezioniamo Ripristina Firefox.

    A questo punto le impostazioni saranno così modificate:
    - le estensioni saranno eliminate
    - i componenti aggiuntivi saranno eliminati.
    - la personalizzazione grafica eliminata,
    - impostazioni funzionali saranno eliminate;
    - verrà eliminato il vecchio profilo utente e ne verrà creato uno nuovo.

    Malgrado la creazione di un nuovo profilo utente. I seguenti elementi verranno salvati:
    - I segnalibri
    - La cronologia di navigazione e dei download
    - Le password
    - Le schede aperte e le finestre
    - I cookie
    - Le informazioni di completamento automatico dei moduli web
    - Il dizionario personale

    Come possiamo vedere ad essere eliminati sono i potenziali fattori di rallentamento, come estensioni e componenti aggiuntivi, senza invece modificare alcun dato personale.

    Da non Perdere

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog