• Breaking News

    Google Play Store aggiornato alla versione 7.4; tante e importanti novità in arrivo.

    Google Play Store aggiornamento alla versione 7.4 importanti novità in arrivo.

    Ieri è stato pubblicato l'aggiornamento del Google Play Store e secondo gli esperti di settore nel codice dell'applicazione sono presenti parecchie novità in arrivo, alcune delle quali particolarmente interessanti.
    Fra queste, certamente interessanti sono quelle dedicate alla sezione "Le mie app", che in un prossimo aggiornamento consentiranno di ordinare la lista delle proprie applicazioni secondo alcuni parametri ben precisi tipo: in ordine alfabetico, per dimensione, per data di ultimo utilizzo e molto altro.
    In questo modo sarà più semplice, ad esempio, trovare le applicazioni meno utilizzate e che possono tranquillamente essere disinstallate dal nostro smartphone.   Queste nuove funzioni dovrebbero apparire nelle prossime settimane, in occasione dei prossimi aggiornamenti dell'applicazione.

    Più interessante, soprattutto per i genitori, è la nuova funzione, anche questa nascosta tra le righe de codice dell'app, che permetterà al genitore di richiedere che ogni acquisto app debba essere autorizzato. Dopo l'introduzione della "Family Library", avvenuto nello scorso mese di luglio, è possibile condividere gli acquisti con i propri familiari e la nuova funzione permetterà di tenere sotto controllo le spese, mettendo i genitori al riparo da possibili sgradite sorprese.
    Sia il responsabile della famiglia che la persona che sta effettuando l'acquisto verranno informati con un messaggio, permettendo di autorizzare l'acquisto anche nel caso in cui le due persone non fossero nella stessa abitazione. Non è chiaro se in attesa dell'approvazione sarà possibile continuare a utilizzare l'applicazione o se quest'ultima rimarrà in sospeso finché l'acquisto non viene autorizzato.

    L'ultima novità scovata nel codice riguarda la possibilità che Google Play Store richieda l'installazione della versione più recente di Google Play Games anche se non sono chiari i motivi di questa richiesta. È possibile che Google voglia utilizzare l'applicazione per distribuire nuove librerie necessarie alle applicazioni o che invece stia pensando allo sviluppo di una componente social per la propria piattaforma di gioco.
    Trattandosi di speculazioni sul codice di un'applicazione, non ci sono però certezze che quanto riportato sopra sia destinato a diventare operativo con le prossime versioni di Google Play Store.

    DA NON PERDERE

    Condividi film, musica e riproduzione file multimediali tra smartphone/tablet in un hotspot WiFi ospitato da dispositivo Android

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog