• Breaking News

    22 novembre 2014

    Computer 3 guide utilissime; elimina i punti di ripristino vecchi, pulire in modo efficace il PC e usare una tool di windows per cancellare i file

    eliminare i punti di ripristino vecchi
    Windows; come eliminare i punti di ripristino vecchi per liberare spazio su disco fisso

    Eliminare i punti di ripristino obsoleti per liberare spazio (tanto) sul disco fisso...
    E’ un’operazione molto semplice e sicura ed estremamente efficace, in quanto riusciamo a recuperare un sacco di spazio dal nostro hard disk, che possiamo compiere direttamente con Pulizia Disco di Windows.


    Eliminare i vecchi Punti Di Ripristino

    Impariamo a rimuovere i punti di ripristino (vecchi) del sistema usando Pulizia Disco di Windows, il quale ci permette di conservare il punto di ripristino più recente, utile per ripristinare il sistema in caso di problemi.
    ATTENZIONE! Malgrado sia un'operazione come detto molto semplice, conviene eliminare i punti di ripristino precedenti soltanto quando siamo sicuri che non ci serviranno più! 
    I punti di ripristino infatti permettono di ripristinare il sistema senza dover formattare tutto in caso di eventuali problemi. E’ anche vero però che con il passare del tempo i punti di ripristino finiscono con l’occupare molto spazio sull’hard disk, per cui se il computer funziona bene dopo un certo periodo, è possibile cancellare tranquillamente i punti di ripristino vecchi che sono ormai sorpassati dal punto di ripristino più recente.
    Iniziamo la guida
    • NB. Per aprire Pulizia Disco e’ necessario avviare "Pulizia Disco" come amministratore per poter visualizzare la scheda Altre Opzioni:
    1. Fare clic sul pulsante Start
    2. Digitare Pulizia Disco nel box di ricerca: comparirà Pulizia Disco nel menu’ in alto
    3. Adesso spostarsi con il puntatore del mouse sopra Pulizia Disco nel menu’; quindi cliccare con il tasto destro del mouse e dal menu a tendina che compare
    4. Cliccare con il tasto sinistro su Esegui Da Amministratore
    5. Pulizia Disco si avvierà
    • Se abbiamo piu’ dischi nel nostro computer, Pulizia Disco ci chiederà di scegliere l’unita’ da pulire. Nella finestra di dialogo Pulizia disco: selezione unità. Selezionare quindi l’unita’ che vogliamo ripulire e fare clic su OK
    • Nel caso di controllo account attivo, confermare il lancio del programma con OK
    • Una volta terminata l’analisi del disco, vedremo apparire la finestra di Pulizia Disco con due schede: Pulizia Disco e Altre Opzioni.
    • Per eliminare i vecchi punti di ripristino cliccare sulla scheda Altre Opzioni
    • Adesso cliccare il tasto Pulizia relativo a Ripristino configurazione di sistema e Copie shadow
    • Confermare la pulizia con OK

    Pulire Windows 7 in modo ottimale

    La pulizia di Windows 7 potrebbe essere un’operazione noiosa visto l’alto numero di file temporanei e inutilizzati memorizzati ovunque. Sebbene la pulizia manuale è molto più profonda, potrebbe richiedere diverse ore.
    Fortunatamente, possiamo avvalerci di due utili programmi adatti a questo scopo. Il primo di questi due programmi è il ben noto CCleaner: uno strumento gratuito per l’ottimizzazione del sistema, per la protezione della privacy e per la pulizia. Riesce a rimuovere tutti i file inutilizzati nel computer, consentendo un avvio di Windows più veloce e il risparmio di notevole spazio sul disco rigido. È anche in grado di eliminare le tracce delle attività eseguite online, come la cronologia di Internet. Inoltre, contiene uno strumento di pulizia del registro completamente funzionale. Un altro programma che viene utilizzato spesso è Advanced SystemCare Free (ASC): uno strumento di “cura” intelligente del PC in grado di proteggere, riparare e ottimizzare il PC con un solo clic del mouse.

    Personalmente, anche se preferisco ASC, CCleaner è comunque un valido programma. Non è necessario utilizzare entrambi i programmi, ne basta uno solo!

    Fare pulizia nel sistema operativo usando un utility Windows

    Usiamo un utility di Windows ben "mascherata" nel sistema operativo Microsoft, per andare a cancellare tutti i tipi di file in un colpo solo.

    In questa guida prenderemo in considerazione una semplice cosa "fare pulizia". Come ben sappiamo, ogni giorno nel nostro computer salviamo file temporanei e dati di registro, che una volta compiute le loro funzioni native, rimangono sul computer occupando inutilmente dello spazio prezioso. Tutto questo avviene sempre! indipendentemente che ce ne accorgiamo o no!, perché Windows, infatti, è predisposto per salvare tutto quello che gli viene chiesto (sia che si tratti di pagine Web o piuttosto di file generati automaticamente dai vari programmi installati), lui li conserva nei meandri del sistema e, attenzione, non vengono cancellati se non con una specifica richiesta. Come ben intuiamo a lungo andare, quindi, tutto questo spazio occupato sul nostro hard disk arriva ad essere pesante fino a compromettere le prestazioni del PC e il successivo salvataggio di nostri file magari più importanti.
    Vediamo adesso nello specifico, come utilizzare questa utility di Windows:
    • Per accedere alla funzionalità di pulizia del disco avanzata, per prima cosa cliccare su Start e in Cerca programmi e file digitiamo il comando CMD. Nella lista dei risultati che otteniamo dobbiamo fare clic con il tasto destro del mouse su cmd.exe e dobbiamo scegliere la voce Esegui come amministratore: si aprirà a questo punto la finestra del prompt dei comandi.
    • Arrivati a questo punto, dobbiamo scrivere la seguente riga di comando: %SystemRoot%\System32\Cmd.exe /c Cleanmgr /sageset:65535 & Cleanmgr / sagerun:65535 e premereInvio sulla tastiera. Così facendo avremo la possibilità di accedere alla funzionalità di pulizia "molto ben nascosta" di Windows, adesso non ci resta che scorrere la lista e spuntare tutte le tipologie di file che vogliamo eliminare.
    • Sicuramente noterete subito la presenza di file che normalmente non vengono visualizzati con l'uso del  normale strumento di pulizia del disco. Tra le voci presenti possiamo tranquillamente spuntareFile temporanei di installazione Windows e File scartati dall'aggiornamento Windows, non ci resta che confermare cliccando OK, per avviare una gran bella pulizia.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog