• Breaking News

    19 agosto 2014

    Crea un punto di ripristino ben preciso, da utilizzare in caso di emergenza su W7 e copia backup

    Windows 7; come creare un punto di ripristino ben preciso, da utilizzare in caso di emergenza.

    Abbiamo in dotazione un PC con Windows 7 come sistema operativo e vorremmo salvare un punto di ripristino ad hoc, per poi riutilizzarlo in caso di emergenza estrema.
    Chiunque si sia posto questa domanda, la risposta è si, è possibile ed è anche utile! Può capitare, ad esempio, che un punto di ripristino importante (uno in cui siamo estremamente sicuri che il sistema operativo è perfetto e senza virus) venga cancellato da Windows in automatico a favore di punti di ripristino più recenti creati dal sistema.
    E' capitato a molti utenti di voler tornare parecchi giorno indietro nel tempo ma trovare solo punti dove il problema era già presente.
    Allora dobbiamo procedere così:
    • Scriviamo Opzioni cartella nella barra di ricerca nel menu Start e poi clicchiamo su Visualizzazione. 
    • Mettiamo la spunta su Visualizza cartelle, file e unità nascosti e togliamola da Nascondi file protetti di sistema. Confermiamo cliccando su OK. 
    • Andiamo nella cartella System Volume Information, nell'hard disk/partizione di sistema (di solito è C:), clicchiamoci sopra con il tasto destro del mouse, scegliamo Proprietà/Sicurezza, poi Aggiungi e scriviamo il nome del nostro utente Windows. 
    • Facciamo doppio clic su Controlla nomi e abilitiamo i permessi di modifica della cartella. Adesso potremo entrarci. 
    • Copiamo (Ctrl+C) il file del punto di ripristino da salvare (lo identifichiamo in base alla data) e incolliamolo (Ctrl+V) altrove in una cartella sicura. 
    • Da quì potremo poi riprenderlo e copiarlo sotto System Volume Information quando ci serve.
    Windows 7; come creare una copia di backup dei punti di ripristino da utilizzare in casi di emergenza.
     

    I punti di ripristino di Windows 7 vengono automaticamente cancellati non appena manca lo spazio a loro riservato. 
    Se noi interveniamo creando un backup, possiamo riportare il sistema ad uno stato precedente, anche dopo molti mesi di modifiche apportate alla configurazione.

    Vediamo come procedere con questa guida


    • Iniziamo decidendo cosa desideriamo salvare. Quindi, aprire una cartella qualsiasi, cliccare Organizza e scegliere Opzioni cartella e ricerca. Adesso spostarsi nella scheda Visualizzazione e scorrere l'elenco delle Impostazioni avanzate: contrassegnare la casella Visualizza cartelle, file e unità nascosti e togliere la spunta da Nascondi file protetti di sistema. Confermare l'operazione con Si e Applica.
    • Adesso andiamo ad autorizzare solo i file che desideriamo. Da C: cliccare con il tasto destro del mouse sulla cartella System Volume Information; nella scheda Sicurezza premere Modifica e poi Aggiungi. Adesso digitare il nome del computer e quello dell'account con cui solitamente accediamo a Windows (divisi dal segno) e confermare con OK. Rispondere ad ogni richiesta con Continua a tutti gli avvisi si sicurezza che verranno mostrati a video.
    • Ci siamo quasi, adesso possiamo ordinare i punti di ripristino per data. Entrare nella cartella System Volume Information, per trovare un determinato punto di ripristino facciamo riferimento alla data di creazione, che corrisponde alla data in cui è stato generato. Adesso copiare e salvare in un altra posizione sicura il file.
    • Per ripristinarlo, in futuro, copiamolo nuovamente in C:\System Volume Information e avviare l'applicazione Ripristino configurazione di sistema.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog