• Breaking News

    5 agosto 2014

    Chiavette USB; 5 dettagliati tutorial utilissimi

    Come eliminare le partizioni "fittizie" sulla Chiavetta USB


    Può capitare, dopo aver installato un programma su una chiavetta USB, che poi successivamente abbiamo disinstallato perché non ne avevamo più bisogno, di notare che lo spazio disponibile sulla chiavetta si era ridotto notevolmente, cosa è successo?.

    Con molta probabilità il software installato ha creato delle nuove partizioni sulla chiavetta USB, poiché Windows visualizza solo la prima, il resto dello spazio rimane inutilizzato.
    Ecco come ripristinare correttamente il tutto con gli strumenti di Windows  

    1. Il primo passaggio consiste nell'effettuare un backup preventivo dei dati più importanti. 
    2. Adesso assicuriamoci che la chiavetta da sistemare sia l'unica inserita nel PC. InWindows 7 e Vista clicchiamo su Start, poi su Computer o Risorse del Computer e selezioniamo Gestione e Gestione disco. In Windows 8, invece, premiamo la combinazione di tasti Win+X e clicchiamo su Gestione disco  
    3. In entrambi i casi la chiavetta USB sarà identificata come disco "rimovibile" e conterrà almeno due partizioni.  Annotiamoci il numero del disco, che Windows visualizza in alto accanto all'icona del disco.  
    4. Premiamo la combinazione di tasti Win+R e digitiamo diskpart, confermando prima con OK e poi con SI.  Nella successiva finestra digitiamo select disk 5 (nel nostro caso "5" è il numero del disco di esempio). 
    5. Dopo aver premuto il tasto Invio digitiamo clean e premiamo Invio per eliminare la partizioni presenti sul disco. 
    6. Clicchiamo ora con il tasto destro del mouse su Non allocata e Nuovo volume semplice, poi su Avanti e scegliamo FAT32 come File System o NTFS se la chiavetta è più grande di 8 GB.
    7. Inseriamo un nome in Etichetta di volume e aggiungiamo un segno di spunta sulla voce Esegui formattazione veloce.
    8. Un clic su Avanti e Fine darà avvio alla formattazione. La nostra chiavetta è tornata come nuova.
    Backup della rete Wi-Fi domestica perfettamente funzionante su una chiavetta USB da ripristinare in caso di necessità.

    Si tratta di un  tutorial che può tornare decisamente utile in caso di necessità; "come effettuare il backup di una rete Wi-Fi, salvando le configurazioni su una chiavetta USB".
    • Procedura semplice che si risolve in  3 passaggi. Dopo aver collegato la chiavetta al PC, andiamo in Pannello di controllo, quindi in Centro connessioni di rete e condivisione e clicchiamo su Gestisci reti wireless.
    • Nella successiva pagina che si apre troveremo elencate tutte le reti configurate. Selezioniamo con il tasto destro del mouse la rete della quale vogliamo effettuare il backup e, dal menu a discesa che compare clicchiamo su Proprietà
    • Nella nuova finestra clicchiamo sul link Copiare questo profilo di rete in un'unità flash USB, subito dopo premiamo OK e terminiamo l'operazione con Chiudi.
    • A questo punto, non resta che togliere la chiavetta USB e collegarla al Computer su cui desideriamo salvare il profilo della rete wireless. Per farlo dal menù di autoplay clicchiamo su Connetti a una rete wireless e rispondere .
    .. e se, dalla Scheda di rete la linea ADSL risulta assente, come facciamo?

    Può capitare anche questo; dopo aver comprato un nuovo router,  eseguito la corretta procedura di installazione ed averlo collegato con il cavo Ethernet regolarmentedi  non riuscire a navigare. La domanda che di conseguenza ci poniamo è: In che cosa ho sbagliato? Quale altra impostazione devo controllare per accedere finalmente alla Rete?.

    Proviamo a dare una risposta: tutti i router ADSL assegnano automaticamente, alcomputer che vi sono connessi, le informazioni necessarie per poterli utilizzare e quindi anche quelle per navigare correttamente.
    La scheda di rete va però impostata affinché richieda ed accetti questa configurazione remota. In genere, il comportamento di default è proprio questo, ma può capitare, anche per sbaglio, che sia modificata l'impostazione dell'indirizzo IP assegnandone ad esempio uno statico

    • Per verificarlo ed eventualmente cambiarlo, dobbiamo accedere al Pannello di controllo dal menu Start e poi nella sezione Rete e Internet/Centro connessioni di rete e condivisione di Windows 7
    • Nella schermata che si è aperta clicchiamo sul collegamento Modifica impostazioni scheda posizionato sulla sinistra. Una volta individuata la scheda di rete connessa al router (di solito è quella chiamata LAN), facciamo clic con il tasto destro del mouse e dal menu a discesa scegliamo la voce Proprietà
    • A questo punto, selezioniamo l'elemento Protocollo Internet 4 (TCP/IPv4) e dopo aver premuto il pulsante Proprietà verifichiamo che siano attive le funzioni Ottieni automaticamente un indirizzo IP e Ottieni indirizzo server DNS automaticamente.
    • Nel caso in cui siano effettivamente disattivate, dobbiamo cliccare sui due elementi per abilitarli, quindi premiamo OK per confermiamo con Chiudi per uscire dalla schermata di configurazione del protocollo IP. 
    • Ora la scheda di rete sarà pronta ad ottenere la necessaria configurazione dal router e consentire così al computer di collegarsi correttamente ad Internet. Qualora il problema dovesse continuare, può essere opportuno verificare che la presenza di un firewall aggiuntivo, diverso quindi da quello di default di Windows, non blocchi erroneamente l'invio e la ricezione dei dati di configurazione del protocollo DHCP. Se così fosse, basterà eliminare la regola di controllo su questa opzione per far si che tutto funzioni regolarmente.
    Criptare i propri dati importanti di una chiavetta USB con Windows 7

    Molte volte abbiamo la necessità di rendere "invisibili" dei dati personali, o documenti importanti agli occhi troppo invadenti di amici o colleghi di ufficio.
    Con Windows 7 possiamo criptare i dati contenuti su una chiavetta USB, in modo da proteggerli da occhi indiscreti. 

    • Per fare questo dobbiamo collegare la pendrive al computer e aspettate che il sistema riconosca la periferica. Quindi andiamo su Start e poi clicchiamo su Computer. 
    • Nella successiva finestra che si apre clicchiamo con il tasto destro del mouse sulla voce relativa alla chiavetta e selezioniamo la voce Attiva BitLocker dal menù a discesa. 
    • Spuntiamo adesso la voce Usa password per sbloccare l'unità, quindi digitiamo una password e premiamo Avanti. Si aprirà una nuova schermata dove premiamo su Salva la chiave di ripristino in un file e, dopo aver scelto la cartella di destinazione, clicchiamo su Salva. 
    • Clicchiamo adesso su Avanti e poi su Avvia crittografia. Mentre Windows cerca di crittografare i dati, dobbiamo stare attenti a non scollegare la periferica, altrimenti i file presenti in essa potrebbero danneggiarsi. Al termine dell'operazione premete Chiudi. 
    • A questo punto, la pendrive è criptata e possiamo disconnetterla dal PC. Da questo momento, ogni volta che la collegheremo al computer, per accedere ai dati presenti all'interno, dovremo inserire la password e cliccare su Sblocca.
    Per chi non sapesse come attivare BitLocker
    1. Per aprire Crittografia unità Bitlocker, fare clic sul pulsante Start di Windows, scegliere Pannello di controllo, fare clic su Sicurezza e quindi su Crittografia unità Bitlocker.
    2. Fare clic su Attiva BitLocker. Verrà avviata l'Installazione guidata di BitLocker. Qualora comparisse il simbolo (Autorizzazioni di amministratore necessarie) e venisse richiesto, fornire una password amministratore o una conferma.
    3. Seguire le istruzioni della procedura guidata.
    Per disattivare o sospendere temporaneamente BitLocker
    1. Per aprire Crittografia unità Bitlocker, fare clic sul pulsante Start di Windows, scegliere Pannello di controllo, fare clic su Sicurezza e quindi su Crittografia unità Bitlocker.
    2. Effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Per sospendere temporaneamente BitLocker, fare clic su Sospendi protezione e quindi su .
    • Per disattivare BitLocker e decrittografare l'unità, fare clic su Disattiva BitLocker e quindi su Decrittografa unità.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog