• Breaking News

    16 luglio 2014

    Google Hacks, parole chiave che aprono tutti i file nascosti della Rete, ecco come fare

    Con Google Hacks; scopri ed entri in possesso di tutti i file nascosti della Rete.


    Forse non tutti sono a conoscenza che grazie a particolari chiavi di ricerca inserite su Google, possiamo prendere addirittura il controllo delle webcam sparse per il mondo o andare a scovare file più nascosti. 

    Adesso vi chiederete come sia possibile. Spesso senza neanche accorgersene lasciamo in Rete, quindi a disposizione di tutti, una quantità enorme di dati personali che, persone esperte e abili possono facilmente trovare: che si tratti di directory piene zeppe di file multimediali, condivise con gli utenti della rete, di immagini catturate dalle webcam o addirittura di file contenenti dati riservati (come le password), ebbene, tutte queste informazioni sono facilmente rintracciabili. 
    Ciò è dovuto al fatto che molti dispositivi hanno accesso diretto alla rete e sono dotati di politiche di condivisione dei dati.

    Non è raro, infatti, che utenti poco esperti configurino in modo errato applicazioni complesse come i Web Server, utilizzati per la gestione del proprio sito personale, con il risultato di lasciare aperte intere directory dell'hard disk. Le persone che vogliono impadronirsi di questi dati nascosti non devono nemmeno durare tanta fatica, usano uno strumento semplice e diretto, il nostro grande amico Google! 

    Grazie, infatti a particolari parole chiave chiamate (il cui nome spiega bene a cosa servono), Google Hacks, è possibile mettere in moto il più potente motore di ricerca del mondo, per ottenere una quantità impressionante di informazioni che normalmente sono nascoste durante la normale e comune navigazione sul Web. 

    Sfruttando infatti le Google Hacks rintracciabili sul Web è possibile trovare persino l'elenco completo delle chiavi di ricerca, addirittura suddiviso per argomento, ed  è quindi possibile ricercare tutte le informazioni più disparate, senza necessariamente essere degli smaliziati pirati informatici.
    Meditate gente... meditate.

    Funzionamento (fonte Wikipedia) 
    Google Hacks permette di eseguire ricerche mirate utilizzando l'omonimo motore di ricerca definendo in maniera avanzata i comandi di Google. È da considerarsi un software di comodo in quanto tutte le operazioni possono essere svolte manualmente inserendo le sintassi nel campo ricerca di Google. Ad esempio la ricerca che si può vedere nello screenshot qui accanto non fa altro che inserire questa sintassi nel campo di ricerca:
    -inurl:(htm|html|php) intitle:"index of" +"last modified" +"parent directory" +description +size +(.doc|.rtf|.pdf) "Wikipedia"

    Scopo dichiarato (fonte Wikipedia)

    Questo software viene distribuito per scopi di studio, far conoscere i comandi di Google per effettuare ricerche fruttifere e trovare vulnerabilità o utilizzi impropri dei server. Le funzioni music e video che potrebbero sembrare opzioni di comodo per scaricare file protetti da copyright vengono usate per trovare i server che distribuiscono illegalmente i file. È inoltre possibile utilizzare questo programma per usare Google come un proxy

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog