• Breaking News

    9 aprile 2014

    La batteria dell’iPhone dura poco? Colpa di Facebook!

    La batteria dell’iPhone dura poco?. La colpa è di Facebook. Ecco come scoprire se è vero. 

    Se la batteria dell'iPhone dura poco e l’autonomia negli ultimi tempi è decisamente diminuita, forse il problema è legato anche all'utilizzo dell’app di Facebook
    Sembra, infatti, che gli ultimi aggiornamenti apportati all'applicazione, stiano causando un anomalo consumo della batteria dello smartphone richiedendo troppe risorse.

    Ecco cosa possiamo fare per migliorare l’autonomia della batteria dell’iPhone; possiamo intervenire manualmente modificando alcune impostazioni di Facebook.

    Iniziamo con disabilitare i Servizi di Localizzazione. Attenzione: non stiamo disattivando il GPS; stiamo solo facendo in modo che Facebook non lo usi più.
    Quindi seguiamon questo percorso; andiamo in Impostazioni, poi Privacy, infine  Localizzazzazione
    Da questa posizione possiamo scegliere quali applicazioni e quali Servizi di sistema possono localizzare il nostro telefono, nel nostro caso basta togliere la spunta dal programma di Facebook.
     

    Secondo consiglio; disabilitiamo l’aggiornamento App in background
    Si tratta di una funzione introdotta recentemente con iOS 7, che rende più veloce l’avvio e l’aggiornamento delle applicazioni più utilizzate, ma al tempo stesso comporta la continua connessione alla rete da parte dell’app. Questo si traduce in un utilizzo maggiore della batteria e della connessione Internet, causando un aumento di risorse di conseguenza un aumento del consumo della batteria dell’iPhone.
    Per risolvere è necessario andare in Impostazioni, poi Generali e poi Aggiornamento app in background e togliere la spunta da Facebook.

    Da questo momento possiamo evitare di chiudere l’app di Facebook lasciata in background: l’applicazione, infatti, è sì in background, ma in pratica non consuma alcuna risorsa di sistema visto che la sincronizzazione e il rilevamento GPS sono stati disattivati.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog