• Breaking News

    25 febbraio 2014

    Genymotion, l'emulatore per Android che consente di scegliere le immagini dei dispositivi che preferiamo [Guida Installazione e Uso]

    emulatore androidGenymotion, l'emulatore per Android che mancava.


    Genymotion è una delle più interessanti alternative all’emulatore di Android che propone l’SDK di Google. Genymotion permette infatti di utilizzare una versione opportunamente modificata di VirtualBox per utilizzare delle macchine virtuali (ovvero i vari dispositivi Android emulati) più veloci e scattanti, come un modello vero e proprio.

    L’ulteriore buona notizia è che già la versione gratuita di questo software è sufficiente per la maggior parte delle esigenze, sebbene esistano anche varianti più complete a pagamento.
    Genymotion può essere scaricato dal sito (www.genymotion.com) solo dopo aver effettuato la registrazione, e una volta installato consente di scegliere le immagini dei dispositivi che preferiamo direttamente dall’interfaccia principale: possiamo quindi in pochi minuti dotarci di un “nuovo” Nexus, con la versione di Android che preferiamo e a costo zero. Comodo no?

    Installazione di Genymotion
    Gli elementi principali che dobbiamo scaricare e installare sul nostro sistema sono il player Genymotion e VirtualBox, oppure in alternativa possiamo utilizzare il pacchetto stesso messo a disposizione da Genymotion che integra il programma Virtualbox e ci solleva quindi da ogni ulteriore azione.
    • La procedura di installazione non crea particolari problemi: Virtualbox chiederà di installare alcuni componenti hardware e al termine di tale operazione sarà necessario riavviare il sistema. 
    • Al primo avvio di Genymotion ci verrà chiesto l'inserimento del nostro username e password quello che abbiamo utilizzato durante la registrazione su Genymotion.com, procedura effettuata prima del download dei pacchetti.
    • L'installazione del programma dura qualche minuto e in una fase successiva potremo scegliere quale versione preconfigurata di Android vorremo emulare e virtualizzare.
    • Una volta scelto il proprio dispositivo in una gamma di prodotti che prevede varie versioni di Nexus, ma anche tablet con differente dimensione del display possiamo procedere al download della macchina virtuale scelta.
    • Terminato di scaricare i componenti è sufficiente avviare la virtual machine per veder comparire sul display l'ambiente Android che siamo soliti vedere su smartphone o tablet.
    • Per procedere, a questo punto, è necessario inserire il proprio Google Account esattamente come dovremmo fare su un terminale fisico. 
    • Nella parte inferiore del display sono inseriti i classici pulsanti di Android mentre sul lato destro vengono emulati altri controlli tipici del dispositivo come ad esempio il controllo del livello audio, l'abilitazione del ricevitore GPS o il controllo del livello della batteria. 
    • Il pacchetto preconfezionato da Genymotion predispone la virtual machine per poter accedere al web senza alcuna operazione aggiuntiva, quindi l'utente ha la possibilità di accedere con il proprio Google Account e scaricare da Google Play le applicazioni preferite.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Cerca nel blog